venerdì 9 luglio 2010

LELIO LUTTAZZI - Raccolta tributo - 1955/1968



Lelio Luttazzi era nato a Trieste (la «sua» Trieste) il 27 aprile del 1923: aveva compiuto 87 anni. È stato uno dei personaggi di maggior successo della canzone italiana degli anni '50 e '60 ma soprattutto un protagonista della televisione, dell'epoca d'oro di Studio Uno, della radio e del cinema. Tra i primi ad inserire nella canzone italiana le strutture del jazz, un modo di comporre "swingato" che ha il suo primo esempio in «Muleta mia», una canzone scritta per Teddy Reno. Ma, rimanendo nell'ambito musicale, i titoli delle composizioni di Luttazzi comprendono «Una zebra a pois», cantata da Mina, «Il giovanotto matto», il classico di Ernesto Bonino, «Il favoloso Gershwin», «Promesse di marinaio» fino a quella che rimane la sua interpretazione più famosa e nostalgica, «El can de Trieste». Luttazzi è cresciuto nella stagione in cui nascevano la radio e la televisione moderne e, come tanti altri suoi colleghi, aveva iniziato la sua carriera nella rivista teatrale dove aveva scritto le musiche soprattutto per i testi di Scarnicci e Tarabusi come «Barbanera bel tempo si spera» con Ugo Tognazzi ed Elena Giusti, «Tutte donne meno io» con Macario e Carla Del Poggio nella quale era inserita la celebre «Souvenir d'Italie». Luttazzi apparteneva a quella figura tipica della televisione, del musicista con capacità comiche ed intrattenitore, un ruolo che lo ha portato a condurre programmi come «Ieri e Oggi», «Studio Uno», «Il Paroliere». Probabilmente l'apice della popolarità lo ha toccato grazie ad «Hit Parade» uno dei più longevi programmi radiofonici, uno dei primi esempi italiani di trasmissione dedicata alle classifiche trattate con lo spirito del varietà. L'annuncio con il titolo dilatato ('Hiiiiiit Parade!!) come in uno spettacolo di Broadway è rimasto nella memoria del pubblico italiano che seguiva la radio negli anni '60-'70. Così come molti suoi colleghi dell'epoca, Lelio Luttazzi ha frequentato molto anche il cinema, scrivendo colonne sonore e partecipando anche come attore. Nel primo ruolo ha firmato anche alcuni film di Totò come il celebre «Toto, Peppino e la Malafemmina» o «Totò lascia o raddoppia?». La sua più conosciuta apparizione di attore è del 1965 ne «L'Ombrellone» di Dino Risi. Buon musicista, pianista innamorato del jazz, Luttazzi è stato un personaggio che ha visto interrompersi bruscamente la sua parabola artistica quando è rimasto coinvolto in una vicenda di droga dai contorni mai chiariti della quale è risultato in un primo tempo responsabile di colpe che non erano tutte sue. Questo episodio, insieme all'atteggiamento di alcuni colleghi che gli erano più vicini e che certo non lo hanno aiutato in quel momento così difficile, hanno spinto Luttazzi ad una volontà di esilio da quale è uscito soltanto raramente per qualche piccolo spettacolo con alcuni musicisti amici.
recensione da coriere.it
repost

01 - Desafinado
02 - Vecchia america
03 - Polvere di stelle
04 - What did I do
05 - Basin street blues
06 - Boogie per tre
07 - Souvenir d'Italie
08 - Legata a uno scoglio
09 - Old man river
10 - When you're smiling
11 - La ragazza di Ipanema
12 - One more blues
13 - Musetto
14 - El can de Trieste
15 - La ballata del critico TV (con Quartetto Cetra) live TV 1965
16 - Trieste mia (Cornet)
17 - Ritorno a Trieste
18 - Sono tanto pigro
19 - Sono tanto pigro (Live TC 1968)
20 - L'ottimista
21 - L'ottimista (Live TV 1968)
22 - Il male oscuro (Live TV 1968)
23 - Il male oscuro
24 - Ma chi sei tu (con Sylvie Vartan) live TV 1968
25 - Ma che dici (con Sylvie Vartan) live TV 1968

courtesy of vitodallatorre.blogspot.com
informazioni e link nei commenti

7 commenti:

mirror ha detto...

Per accedere a questa pagina è necessario essere registrati al forum
La registrazione è gratuita.
il link del forum è qui
http://www.musicwebcommunity.net/vito/

mirror ha detto...

Le informazioni che cerchi sono sul forum (necessaria la registrazione)

mirror ha detto...

Tags

MEGAUPLOAD
DEPOSITFILES
FLYUPLOAD
EASYSHARE
ZIPPYSHARE
LOAD.TO
2SHARED
MEDIAFIRE
RAPIDSHARE
TORRENT
01 - Desafinado
02 - Vecchia america
03 - Polvere di stelle
04 - What did I do
05 - Basin street blues
06 - Boogie per tre
07 - Souvenir d'Italie
08 - Legata a uno scoglio
09 - Old man river
10 - When you're smiling
11 - La ragazza di Ipanema
12 - One more blues
13 - Musetto
14 - El can de Trieste
15 - La ballata del critico TV (con Quartetto Cetra) live TV 1965
16 - Trieste mia (Cornet)
17 - Ritorno a Trieste
18 - Sono tanto pigro
19 - Sono tanto pigro (Live TC 1968)
20 - L'ottimista
21 - L'ottimista (Live TV 1968)
22 - Il male oscuro (Live TV 1968)
23 - Il male oscuro
24 - Ma chi sei tu (con Sylvie Vartan) live TV 1968
25 - Ma che dici (con Sylvie Vartan) live TV 1968

mirror ha detto...

I commenti lasciati qui sul blog non vengono pubblicati. Utilizzate il forum nell'apposita area "il blog del sito

mirror ha detto...

I link durano al massimo 3 giorni - Enlaces durar hasta 3 días - Links last up to 3 days - Liens durer jusqu'à 3 jours - Links bis zu 3 Tage - Ссылки Последняя до 3 дней - Link-uri dura până la 3 zile

mirror ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mirror ha detto...

Link chiuso